Consultando le pagine successive certifico:

Il tuo carrello è vuoto!

15 - Scopa con la figlia della migliore amica

Scopa con la figlia della migliore amica – Racconti erotici di Sexy Cupido

 

Io sono Alessio, 48 enne di bella presenza, una moglie e ben tre figli e mai mi sarei sognato di invaghirmi per la figlia di una mia amica.

Scopa con la figlia della migliore amicaUna vita regolare, un lavoro che non mi faceva mancare nulla... niente di cui lamentarmi. 

Conducevo una vita normale, almeno fino a quel giorno, quando la mia normalità mi fu sconquassata da un fremito di passione.

Incontrai per puro caso la mia migliore amica delle superiori.

A dirla tutta ai tempi era più una preda sessuale a cui non sono mai riuscito a far capire le mie vere intenzioni che una vera amica ma dopo tanti anni l'amicizia poteva essere un ricordo migliore.

Ma da dopo quell'incontro, e non mi era mai presa una passione cosi forte, non potei più togliermi dalla testa la figlia 22 enne.

La sua bellezza, la sua vitalità, mi stregarono. 

Non potei più fare a meno di pensare a lei, anche quando la notte lo mettevo tra le tette di mia moglie.

Questa passione segreta, mi rendo conto sbagliata, faceva anzi da eccitante e con mia moglie le cose andavano meglio dal punto di vista sessuale.

La possedevo ad occhi chiusi, immaginando fosse la figlia 22 enne della mia amica.

 

la figlia della migliore amicaQuando lo ricevetti, accolsi volentieri l'invito della mia “amica” ad andarla a trovare. 

Diventò una cosa abituale, mi invitò varie volte ed ovviamente io non rinunciavo mai ad andarci. 

Lei pensò che ci stessi provando e non le dispiaceva l'idea: aveva un debole per me (a saperlo prima) sin dai tempi della scuola.

Io avevo inteso questa situazione e la sfruttavo per avvicinare la figlia il più possibile.

Poi capì che io non puntavo a lei ma alla figlia e non mi invitò più, con la speranza che questo mi avrebbe allontanato da lei.

Invece era già troppo tardi, durante i tanti incontri avevo seminato bene.

Avevo il contatto di Bianca (il nome della figlia) su Facebook e la contattai più volte. 

Chattammo a lungo prima di decidere di darci appuntamento in un albergo fuori città molto appartato e intimo.

 

L'incanto del primo incontro, le fantasie sessuali notturne, il desiderio di possederla, si trasformarono in un fuoco vivo. 

Le tiro via i panni di dosso, la bacio dappertutto. 

Accarezzo i seni lattei, infilo la lingua nella tenera vagina per ascoltarne i tenui vagiti

E più lei mi accarezza il capo, più io affondo la lingua, più lei allarga le gambe, più io la faccio vagire.

 

Le chiedo se prendesse la pillola sperando in una risposta affermativa.

Lei rispose di sì ed entrai senza indossare il profilattico.

 

Non saprebbe descrivere con alcuna parola il piacere che provai nell'entrare in lei con il cazzo libero da barriere

Non ho mai amato ne amerò mai i preservativi.

La pelle del fallo strusciò contro le pareti del canale della bellissima ventiduennedagli occhi verdi chiarissimi come il mare.

 

Fu un amplesso straordinario.

Ad un tratto ritrovai le energie del ventenne che scopava la moglie tra i banchi di scuola durante le occupazioni di inizio anno scolastico.

 

Entrai nella figlia della migliore amica godendo come in gioventù. 

Lei si aggrappò a me, mi spronò ad entrare di più, sempre più dentro per ricevere ancora più cazzo FILF.

 

In ginocchio sul letto della camera d'albergo, fui pieno di una giovanile vitalità ritrovata

Su ciascun braccio sostenni le bellissime gambe di Bianca. 

Il cazzo entrò profondo e a folle corsa nella ventiduenne. 

Bianca gridò e strinse i denti. 

Le piacque la curiosità di sperimentare il cazzo maturo e questo la spinse ad accettare quel nostro incontro. 

Alla fine, ne sono sicuro, pensò di aver fatto bene.

Godette Bianca, col cazzo del 48enne nella figa ventiduenne.

 

Strinse i denti, strillò e poi andò in apnea, proprio quando io, gridando come un uomo della preistoria, le faci vibrare la vagina riempiendola di caldo sperma.

 

A gentile richiesta offrii anche il bis, che, forse è stata tra le due la scopata migliore.

 

Alla fine parlammo e respinsi la sua richiesta di rivederci per due motivi.

Il primo è che avendo una famiglia, non posso avere una storia seria.

Il secondo è che, dopo tanti anni, e tolto il tarlo di scopare la figlia 22enne... vorrei provare a portarmi a letto anche la madre!

.

Se ti è piaciuto questo racconto, leggi anche “scambio di coppia inatteso

.

scopa la migliore amicala figlia dell'amica

Back to Top

Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.